Edificio Buon Pastore dell’Università del Salento - Lecce

La sperimentazione ha come scopo l’analisi del degrado da umidità di risalita capillare e la verifica prestazionale della tecnologia a neutralizzazione di carica (C.N.T.) applicata su murature d’epoca in pietra leccese, attraverso il monitoraggio a lungo termine del contenuto umido del solido murario.

Interno dell'edificio

Stato di degrado delle murature

Stato di degrado delle murature

Stato di degrado delle murature

  • Materiale costruttivo delle murature: Muratura piena in calcarenite marnosa (Pietra Leccese)
  • Cause del degrado: fenomeno di umidità di risalita capillare nelle murature. In particolare, diversi ambienti come, ad esempio, la biblioteca presentavano all’inizio della sperimentazione fenomeni estesi di degrado, probabilmente incrementati da una mancanza di areazione. Pertanto, si è proceduto con l’installazione dei dispositivi a neutralizzazione di carica e aperture di ventilazione
  • Metodi di diagnosi: Termografia a infrarossi.
  • Interventi eseguiti in precedenza: Nessuno
  • Responsabile scientifico della sperimentazione: Prof. Giorgio Zavarise, Ing. Paolo Maria Congedo
  • Obiettivi della sperimentazione: L’obiettivo della sperimentazione è valutare in un periodo di tempo sufficientemente lungo gli effetti dell’applicazione di dispositivi a neutralizzazione di carica per il contenimento del fenomeno dell’umidità di risalita capillare nelle murature.
  • Tipologia di prova adottate: Indagini termografiche - Metodo Gravimetrico UNI 11085 [Determinazione del contenuto d'acqua: Metodo ponderale]
  • Piano della sperimentazione: Ispezioni su punti campione di riferimento, con ripetizioni periodiche ad intervalli di almeno 6 mesi.
  • Tipo e data installazione Impianto CNT: N. 3 apparecchi R15 + N. 1 R12 installati il 25/11/2011
  • Data di inizio delle misurazioni: 25/11/2011
  • Data prevista di termine delle misurazioni: 01/12/2016
  • Stato di avanzamento della misurazione: All’ultimo aggiornamento del dicembre 2014, le misurazioni hanno fornito una significativa riduzione dell’umidità contenuta nella muratura.